Banca Arnaldi di Taggia

Taggia (IM)

Data di costituzione: prima di 1920

Data di fallimento: 31 agosto 1931

Taggia (IM)

La Banca Arnaldi è una ditta individuale di proprieta di Giuseppe Arnaldi, con sede a Taggia (IM). La banca viene ispezionata dalla Banca d'Italia il 25 ottobre 1927. In tale occasione, presenta una situazione contabile confusa e incompleta, evidenziando inoltre uno stato di passività. Nonostante questo, dopo indagini condotte a carico del prefetto di Imperia, si arriva alla conclusione che le proprietà del ragionier Arnaldi siano sufficienti a coprire le passività. La Banca Arnaldi cessa di funzionare all’inizio del 1930 e il titolare fa pubblicare sul giornale locale una dichiarazione attestante il suo ritiro dagli affari bancari. Il fallimento del banchiere Giuseppe Arnaldi è stato chiuso con sentenza del Tribunale di San Remo in data 14 agosto 1931.


Sede legale

  • Taggia (IM)

Capitale sociale

  • [1926] 100.000 Euro

Forma giuridica

  • [1926] Ditta individuale

Categoria bancaria

  • [1926] Ditta bancaria

Fonti archivistiche

  • ASBI - Archivio storico Banca d'Italia (Roma)
    Fondo Banca d'Italia, sottofondo Vigilanza (1926-1961)
    Vigilanza sulle Aziende di Credito, pratt., n. 7768, fasc. 2

Fonti bibliografiche

  • Annuario delle Banche e dei Banchieri d'Italia 1927-1928, Milano, Tipografia Fratelli Lanzani

Autore: Luciano Maffi | Ultima modifica: 30 dicembre 2022