Banca Agricola Commerciale di Carmagnola

Carmagnola (TO)

Data di costituzione: 12 giugno 1873

Data di cessazione: [dopo 1882]

Carmagnola (TO)

La Banca agricola commerciale di Carmagnola è costituita in un centro "sede di uno fra i più attivi settimanali mercati esistenti nel Piemonte", con lo scopo di "migliorare maggiormente le condizioni della classe agricola e commerciale". Il capitale sociale, interamente sottoscritto, è di 150.000 lire, suddiviso in azioni del valore nominale di 100 lire cadauna. Nel 1877 il capitale versato è di 105.000 lire. In quell'anno raccoglie conti correnti e depositi a risparmio per 266.841 lire e impiega in sconti cambiari 415.616 lire. L'attività di credito è indirizzata alle esigenze dell'agricoltura e del piccolo commercio locale, consentendo alla banca di procedere con una relativa tranquillità senza esporsi in impieghi ad alto rischio. Nel 1881, il presidente del Consiglio di amministrazione è lo stesso notaio Carlo Caccia che aveva rogato l'atto di costituzione. Gli altri componenti sono Giuseppe Carossio (vicepresidente), Bernardo Chicco, Giovanni Battista Gallo, Giuseppe Leone, Antonio Sbrojavacca e Tommaso Stella, mentre il direttore è Federico Perracini. In quell'anno, la banca, con un modesto capitale versato di 105.000 lire, sconta effetti cambiari per la considerevole somma di 3.149.203 lire.


Numero del tribunale: TO 39/1883

Sede legale

  • Carmagnola (TO) [con succursale in Carignano]

Capitale sociale

  • [3 ottobre 1873] 150.000 Lire italiane
  • [2 marzo 1883] 300.000 Lire italiane [versato L. 150.000]

Forma giuridica

  • [12 giugno 1873] Società anonima

Categoria bancaria

  • [12 giugno 1873] Società ordinaria di credito

Fonti archivistiche

  • Archivio centrale dello Stato (Roma)
    MAIC, Direzione generale credito e previdenza, Industrie banche e società
    b. 207, fasc. 1334
  • Camera di Commercio di Torino (Torino)
    Cancelleria commerciale del Tribunale di Torino - Registro delle società commerciali, serie Registri
    Registro 1 (1883-1884)

Fonti bibliografiche

  • MAIC - Direzione dell'industria e del commercio, Bollettino bimestrale delle situazioni dei conti e del movimento dei depositi delle Casse di risparmio, dal 1876 (anno 1877)

Autore: Enrico Berbenni | Ultima modifica: 20 dicembre 2022