Banca Popolare di Sampierdarena

Genova (GE)

Data di costituzione: 21 novembre 1878

Data di scioglimento: 12 febbraio 1927

Genova (GE)

Altre denominazioni

  • Banca Operaia Mutua [1869]
  • Banca Popolare di Sampierdarena [21 novembre 1878]

La Banca Popolare di Sampierdarena viene costituita con atto notarile il 21 novembre 1878, con capitale di 50.000 lire. Il successivo 29 maggio 1879 è autorizzata con Regio Decreto. La Banca Popolare di Sampierdarena è il risultato della trasformazione della cessata Banca Operaia mutua che si era costituita anni prima senza autorizzazione governativa (lo Statuto della Banca Operaia è del 1869). La banca ha come scopo quello di sostenere e sviluppare il sistema creditizio locale di una zona industriale e commmerciale in grande espansione, anche demografica. La sua attività si rivolge anche ai vicini paesi di Sestri Ponente, Rivarolo, Pegli e Bolzaneto (località dove successivamente viene aperta una filiale). La banca ha un progressivo e crescente sviluppo e nel 1887 il capitale è portato a 100.000 lire, per essere ulteriormente aumentato nel 1889 a 250.000 lire. Anche le somme ricevute in conto corrente indicano un andamento di sviluppo: nel 1879 ammontano a 18.761 lire, nel 1883 a 46.884, nel 1886 crescono a 110.514 e nel 1889 sono 274.703 lire. La banca subisce in modo deciso la crisi del 1907 che colpisce particolarmente le imprese commerciali e industriali dell'intera area genovese. Tuttavia continua a conoscere negli anni successivi un buon radicamento territoriale, grazie anche all'apertura di alcune filiali. Segni di criticità diventano evidenti negli anni Venti, specie a partire dal 1924, anno a partire dal quale anche la contabilità non viene più organizzata come in precedenza. Infine la banca risulta in liquidazione dal 12 febbraio 1927.


Sede legale

  • Genova (GE) / Sampierdarena

Capitale sociale

  • [21 novembre 1878] 50.000 Lire italiane
  • [15 maggio 1887] 100.000 Lire italiane
  • [16 agosto 1889] 250.000 Lire italiane
  • [1926] 5.000.000 Lire italiane

Forma giuridica

  • [21 novembre 1878] Società anonima cooperativa

Categoria bancaria

  • [21 novembre 1878] Banca popolare

Fonti archivistiche

  • ASBI - Archivio storico Banca d'Italia (Roma)
    Fondo Banca d'Italia, sottofondo Vigilanza (1926-1961)
    pratt., n. 6310, fasc. 1
  • ASBI - Archivio storico Banca d'Italia (Roma)
    Relazioni e Bilanci
    pratt., n. 409, doc. 46

Fonti bibliografiche

  • Guida generale delle due provincie di Genova e Porto Maurizio. Anno 1873-74, Ticozzi Luigi, Milano, Tipografia e stereotipia della “guida generale d’Italia”, 1874
  • Annuario d'Italia amministrativo-commerciale, 1889
  • Brevi cenni sull’origine e sviluppo della banca popolare di Sampierdarena, autorizzata con R. Decreto 29 maggio 1879, Genova, 1890
  • Guida commerciale d'Italia e delle colonie italiane all'estero, Roma, 1908
  • Gozzini Umberto, Dizionario delle banche, banchieri e casse di risparmio d'Italia, Ancona, Stab. Tipografico del commercio, 1924
  • Bonelli, Franco, La crisi del 1907. Una tappa dello sviluppo industriale italiano, Torino, Fondazione Luigi Einaudi, 1971

Autore: Luciano Maffi | Ultima modifica: 23 dicembre 2022