Cassa di Risparmio di Fossano

Fossano (CN)

Data di costituzione: 7 maggio 1904

Fossano (CN)

Nei primi anni del Novecento, per iniziativa del Monte di Pietà di Fossano si pensò di dar vita ad una cassa di risparmio. Con questo obiettivo, lo stesso Monte destinò allo scopo 20 mila lire per poi ospitare nella nuova sede del Palazzo del Comandante i nuovi sportelli. Alla delibera del 7 maggio del 1904 seguì il regio decreto del 23 maggio dell'anno successivo che autorizzava l'esercizio dell'attività creditizia. Nel gennaio del 1906, la sede della Cassa di Risparmio di Fossano entrava in funzione. Al 1940, sotto la presidenza di Luigi Dompè, la banca operava anche attraverso le due filiali di Centallo e Trinità. Protagonista della crescita dell'economia di Fossano e del circondario, la Cassa è diventata un punto di riferimento per gli operatori economici e le istituzioni pubbliche e private del territorio provinciale e del Torinese. Il 24 dicembre 1991, a seguito della Legge 218/90 (cosiddetta "Legge Amato"), la Cassa venne trasformata in società per azioni, avente come oggetto l'esercizio del credito e raccolta del risparmio e lasciando ad un nuovo ente, la Fondazione C.R.F., i compiti istituzionali di assistenza e beneficienza. Negli anni, la rete di filiali si è anch'essa sviluppata e adesso comprende le due agenzie aperte a Fossano, le filiali di Centallo, Cervere, frazione Roata Rossi, Salmour, Sant'Albano Stura, Trinità, San Chiaffredo in provincia di Cuneo e quelle di Moncalieri, Trofarello, Villastellone e le cinque agenzie di Torino.


Sede legale

  • Fossano (CN)

Capitale sociale

  • [2002] 31.2000.000 Euro

Forma giuridica

  • [1904] Ente morale

Categoria bancaria

  • [1904] Cassa di risparmio ordinaria

Fonti archivistiche

  • ASBI - Archivio storico Banca d'Italia (Roma)
    Fondo Banca d'Italia, sottofondo Vigilanza (1926-1961)

Fonti bibliografiche

  • MAIC, Bollettino ufficiale delle Società per azioni. Situazioni mensili dei conti delle società aventi per principale oggetto l'esercizio del credito, dal 1883 (3 agosto 1905, p. 376)
  • ABI, Annuario delle aziende di credito e finanziarie, dal 1921 al 1993 (1964-1965, Roma, 1965; 1980, Roma, 1980)
  • Amianto Paolo, Ricerche storico giuridiche sulla Cassa di Risparmio di Fossano, Torino, 1996-1997
  • Gerbaudo Ada, Storia delle banche in provincia di Cuneo, Cuneo, 2011 (p. 13)
  • Associazione nazionale fra le Casse di risparmio italiane, Annuario delle Casse di Risparmio, dei Monti di Credito su Pegno di 1. categoria e degli Istituti Diversi (1940, p. 75)

Soggetto incorporato

Albero genealogico

Autore: Geoffrey Pizzorni | Ultima modifica: 22 dicembre 2022