Banco Nicoletta Astengo & figli

Savona (SV)

Data di costituzione: prima di 1871

Data di cessazione: dopo 1875

Savona (SV)

Il Banco Nicoletta Astengo & figli è attivo nei decenni postunitari a Savona. La famiglia Astengo gode di ottima reputazione sulla piazza, anche perché alcuni suoi membri ricoprono incarichi pubblici. Nel 1871 il banco si fa promotore, assieme ad alcuni altri banchieri privati (i fratelli Forzani, i fratelli Ponzone, Luigi Astengo) della costituzione della Banca di Savona, una società anonima che si inserisce in quel fenomeno di grande sviluppo di società bancarie avvenuto nei primi anni Settanta in Liguria. Sempre nei primi anni Settanta il Banco opera per conto della Cassa di Risparmio di Savona, la quale - constatato che l'investimento in buoni del Tesoro è poco conveniente in quel momento - utilizza gran parte dei propri capitali in sconti di pagherò proprio tramite Banco Nicoletta Astengo & figli.


Sede legale

  • Savona (SV)

Categoria bancaria

  • [1871] Ditta bancaria

Fonti bibliografiche

  • Guida generale delle due provincie di Genova e Porto Maurizio. Anno 1873-74, Ticozzi Luigi, Milano, Tipografia e stereotipia della “guida generale d’Italia”, 1874
  • Assereto Giovanni, Cassa di Risparmio di Savona 1840/1990. Centocinquant'anni di storia, Savona, Cassa di Risparmio di Savona, 1991
  • Polsi Alessandro, Alle origini del capitalismo italiano: Stato, banche e banchieri dopo l’Unità, Torino, Einaudi, 1993 (p. 173)

Autore: Luciano Maffi | Ultima modifica: 30 dicembre 2022