Cassa di Risparmio di Tortona

Tortona (AL)

Data di costituzione: 13 luglio 1911

Data di incorporazione: 2006

Tortona (AL)

La Cassa di Risparmio di Tortona fu fondata nel 1911 per volontà dei consiglieri della Società di Sto­ria Economia ed Arte nel Tortonese ed in particolare grazie all'impegno di una figura di primo piano del panorama locale: il generale Aristide Arzano. La sede fu a Tortona, prima in via Giulia, quindi nel 1923 nella più prestigiosa sede di piazza del Duomo. La Cassa di Risparmio di Tortona fu costituita con la partecipazione di 51 sotto­scrittori, con fondo di dotazione di 23.000 lire, suddivise tra 205 partecipanti. Da segnalare lo stanziamento di 3.000 lire da parte del Comune di Tortona e di 1.500 lire da parte della Congregazione della Carità. Il primo presidente fu il prof. Pio Evasio Cereti. Furono questi anni di forte vicinanza alla banca da parte della comunità, sostegno trasversale e ampio che includeva soci di diversa estrazione sociale ed occupazione.
Alla fine degli anni Trenta, dopo un periodo di crescita, come altre realtà soffrì della congiuntura internazionale e delle sue ripercussioni sul tessuto economico del territorio, riuscendo per poco a rien­trare nei limiti imposti dalla legge bancaria del 1936. Nel secondo dopoguerra invece andò espandendosi, tanto da poter contare su un buon numero di agenzie e di succursali.
Solo nel 1985 lo Statuto fu modificato per andare incontro alle necessità economico-finanziarie della contemporaneità.
Nel 1992 con la Legge Amato si procedette a dividere l'attività bancaria, che confluì nella società per azioni (Banca Cassa di Risparmio di Tortona SpA), mentre la proprietà passò nelle mani della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, che deteneva la maggioranza delle azioni della Spa. La Cassa di Risparmio di Torino acquisì negli anni Novanta la partecipazione di minoranza della CR Tortona, per il 25%. Le azioni della Cassa di Risparmio di Tortona furono cedute alla Cassa di Risparmio di Alessandria dopo l'adesione della Banca Cassa di Risparmio Tortona a Unicredit.
Nel 1999, la maggioranza di CR Tortona SpA vendette il 60% delle azioni della Banca Lombarda e Piemontese.
Nel 2006 fu incorporata in Banca Regionale Europea. Questa acquisì il 24,8% delle azioni di CR Tortona SpA dalla Fondazione CR Tortona (0,1%) e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria (24,7%).
La Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona continua ad operare come ente caritativo autonomo con un bilancio di euro 211,157,304 al 2013.


Sede legale

  • Tortona (AL)

Capitale sociale

  • [13 luglio 1911] 23.000 Lire italiane

Forma giuridica

  • [13 luglio 1911] Ente morale
  • [1991] Società per azioni [Banca Cassa di Risparmio di Tortona SpA]
  • [1991] Fondazione [Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona]

Categoria bancaria

  • [13 luglio 1911] Cassa di risparmio ordinaria

Fonti archivistiche

  • ASBI - Archivio storico Banca d'Italia (Roma)
    Fondo Banca d'Italia, sottofondo Vigilanza (1926-1961)

Fonti bibliografiche

  • ABI, Annuario delle banche e banchieri d'Italia, dal 1921 (?)
  • Gozzini Umberto, Dizionario delle banche, banchieri e casse di risparmio d'Italia, Ancona, Stab. Tipografico del commercio, 1924

Soggetto incorporato

Soggetto incorporante

· Banca Regionale Europea

Albero genealogico

Autore: Giacomo Lorandi | Ultima modifica: 09 gennaio 2023